giovedì 31 marzo 2011

Crostata mirtilli e ricotta

Il dolce che ho fatto l'altro giorno è la crostata mirtilli e ricotta di Francesca. Un'ideona per quanto mi riguarda, non avevo mai fatto un dolce del genere. Per le crostate infatti sorge lo stesso problema dei biscotti: la presenza del burro. Fare una crostata che abbia una consistenza idonea senza burro è un'impresa. La ricetta di Francesca conteneva 75 gr di burro, il che ha reso il dolce perfetto, ma voglio ricordare che il burro è veramente difficile da digerire, quindi cercate di usarne poco. Il dolce mi è piaciuto molto ma ne ho mangiato soltanto un pezzettino. Anche se devo dire che in casa è sparito alla velocità della luce! Complimentissimi dunque!

Ingredienti:

PASTA FROLLA
120 gr farina 00 alce nero bio
75 gr burro fatto in casa
1 tuorlo
50 gr zucchero eridania fino
un po' di cacao (ho usato esselunga bio dolce)

FARCIA
300 gr ricotta (3 ricottine piccole galbani)
100 gr zucchero eridania fino
2 uova
latte q.b. (granarolo bio intero)
120 gr di mirtilli
2 cucchiai di marmellata ai mirtilli (io ho usato la Rigoni)

Preparazione:

preparate la pasta frolla impastando tutti gli ingredienti. Io ho fatto il burro da sola, ma ricordate di non scaldarlo, lasciatelo a temperatura ambiente, al massimo scioglietelo lentamente a bagnomaria. Ho usato un cacao bio che tollero abbastanza bene, ma in quantità molto inferiore rispetto alla ricetta originale, mettetene secondo il vostro gusto senza esagerare (io un cucchiaio scarso). Impastate bene (io a mano!) e formate una palla. Lasciatela riposare in frigo per mezz'ora circa. A mio avviso la quantità di burro potrebbe essere tranquillamente diminuita.
Una volta pronta la frolla, stendetela in uno stampo di silicone (con queste quantità abbastanza grandino) per crostate, bucherellate nel fondo. Preparate ora la crema: unite le uova allo zucchero e sbattete con le fruste, poi aggiungete la ricotta e un po' di latte (io ho messo 2 cucchiai) e i mirtilli. 
Fate un piccolo strato di marmellata sul fondo della pasta frolla e poi aggiungete la crema, mettendo, a piacere, ancora uno strato di mirtilli. 
Cuocete in forno caldo a 180° per circa 40 minuti, e poi per altri 5 circa col calore sotto. 

Conclusione:

un dolce che mi è piaciuto molto, che non avevo mai fatto quindi è stata una piacevolissima novità. 
L'aspetto era fantastico e sono anche riuscita a fare una foto decente! L'effetto è di una crostata molto simile a un cheesceake. La farcia sa molto di ricotta quindi è consigliata per chi ama questi dolci particolari. Ne ho assaggiato soltanto un pezzettino, come già detto, data la presenza del burro, ma comunque si sente poco mangiandola. Era veramente buona, delicata e ottima di consistenza e aspetto! Purtroppo non posso consigliarla per chi ha la gastrite, bisognerebbe trovare un'alternativa per il burro o metterne molto meno per la base, ma per un assaggio è davvero squisita! Se si riuscisse a trovare quindi un'alternativa per la base senza burro o margarina, sarebbe perfetta perché la farcia è molto gradevole e ben digeribile. Grazie comunque a Francesca, che mi ha aperto un mondo di idee sulla farcia cremosa alla ricotta, cotta! 
Ho inaugurato anche il mio nuovo stampo di silicone a forma di cuore e devo dire che la quantità degli ingredienti era perfetta!




2 commenti:

Mirtilla ha detto...

davvero deliziosa!!!

ELel ha detto...

Moooolto invitante! Mi stai facendo venire una voglia di mirtilli chon tutte ste ricette che metà basta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...