venerdì 18 marzo 2011

Gelatine al mirtillo con more

La nuova ricetta che ho preparato è quella di Giusy, le gelatine al mirtillo con le more. Devo dire che la foto è venuta proprio una schifezza, quindi vi consiglio caldamente di visitare prima la sua pagina web, dove troverete la ricetta originale, e poi di continuare a leggere qui, altrimenti dalla mia foto non vi verrà neanche voglia di provare a farle!
La ricetta prevedeva un tè con mirtilli e mele, io non ho trovato questa bustina, quindi ho fatto direttamente io un infuso con i mirtilli.
Per dare la forma ho usato uno stampo per cioccolatini della Silikomart, e delle more piccole. Sono venuti tipo dei bon bon molto carini ma alcuni si sono proprio spappolati, soprattutto in superficie al contatto con le more...pazienza, l'importante è la bontà no?

Ingredienti:

una manciata di mirtilli freschi
300 mL acqua
5 cucchiai di zucchero
12 gr gelatina (pane angeli)
una manciata di more fresche

Preparazione:

lavate bene i mirtilli e metteteli in un pentolino d'acqua per fare un infuso. Portate a bollore e poi spegnete, lasciando riposare i mirtilli nell'acqua per 5 minuti.
Inserite i fogli di gelatina in un bicchiere d'acqua e lasciatela ammorbidire per qualche minuto.
Lasciate intiepidire l'acqua con l'infuso di mirtilli, poi aggiungete lo zucchero mescolando bene (assaggiate!), e infine la gelatina. Non preoccupatevi se la consistenza dell' infuso non cambierà aggiungendo la gelatina, cambierà dopo!
Inserite una mora in ogni stampo e poi aggiungete l'infuso-tè fino a riempire ogni stampino.
Lasciate in frigo per almeno due ore.
Per togliere le gelatine dallo stampo potrete aiutarvi con uno stuzzicadente, almeno per il bordino. Era la prima volta che usavo lo stampo, quindi le gelatine non si sono staccate benissimo ma erano molto buone! Certo non è semplice trovare delle more buone, le mie erano un po' aspre, però questi piccoli bon bon sono davvero sfiziosi!
Ho usato soltanto metà del tè e ho riempito uno stampo intero per cioccolatini a forma di cuore Silikomart, per un totale di 15 gelatine.

Conclusioni:

una ricetta molto leggera, facile e velocissima da preparare. Data la presenza della gelatina, non posso consigliarla come una cosa da mangiare spesso, però, considerando che (spero) chi ha la gastrite normalmente non si abbuffa di tutto ciò che cucina, una volta ogni tanto e in piccola quantità, può essere un dolcetto che tira su il morale!
Grazie mille a Giusy quindi e alla sua idea semplice e molto efficace!





2 commenti:

ELel ha detto...

Idea davvero geniale e versatile! Ho giusto degli stampini da cioccolatino davvero carini da poter utilizzare!

Lo ha detto...

che meraviglia e che golosi....io le avevo fatte all'ananas...e avevo usato l'agar agar perchè la gelatina non mi piace...erano venute bene! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...