mercoledì 24 novembre 2010

Carbonara light alla polpa di granchio


Dopo aver spulciato qua e là il web alla ricerca di qualche ricetta particolare, ho preso spunto da una colazione molto british (uova con polpa di granchio) che ho trovato in questo blog, per provare a fare una simil carbonara alla polpa di granchio. Talmente delicata che mi è piaciuta tantissimo e penso che la rifarò spesso! Ovviamente senza alcun soffritto.

Ingredienti (per due):

220 grammi di spaghetti bio
2 uova bio o fresche di gallina ;)
una confezione di polpa di granchio al naturale (se ce l'avete fresco meglio!), circa 180 gr
gomasio, a scelta

Preparazione:

molto simile alla mia carbonara al prosciutto, la preparazione è velocissima e davvero semplice.
Basta prendere una padella (acciaio inox 18/10) e aggiungere la polpa di granchio scolata della sua acqua. Sbattete poi le uova, con un po' di sale aggiunto, e versatele sulla padella. Mescolate un po' e lasciate riposare finché la pasta non sarà cotta. Una volta scolati gli spaghetti, trasferiteli nella padella e accendete il gas  al minimo, mescolando bene, in modo da far rapprendere le uova e amalgamare meglio gli ingredienti. Le uova devono essere fresche e meglio se di gallina. Saranno più delicate e non supereranno la delicatezza del granchio. Io ho usato una confezione di granchio al naturale, ma anche senza olio l'ho trovato leggermente acido. Sopportabile, ma il granchio fresco è molto meglio, quindi ricordate di leggere sempre gli ingredienti prima di comprare scatolette, di solito l'acido citrico (che ha un ph molto basso) è in agguato! Se lo tollerate molto poco, vi consiglio di sciacquare la polpa sotto l'acqua per qualche minuto. Per insaporire poi potrete usare in aggiunta del sale o del gomasio. Per chi non lo sapesse, il gomasio è una specie di sale usato in Giappone e nella cucina asiatica, composto da sale marino e semi di sesamo tostati e tritati. Ricordate, se lo scegliete, di comprare quello senza aggiunta di alghe. E di evitarlo, se siete allergici al sesamo. E' inoltre un prodotto molto calorico, evitatelo anche se siete a dieta! Il gomasio è utilissimo contro l'acidità, rende le pietanze più basiche e potrete abbinarlo a piatti acidi (alcuni prodotti animali o cereali raffinati). 

NOTA: sempre spaghetti? Sì. Diciamo che la pasta biologica ha poche varianti, o almeno la Baronia, che per me è la migliore. Se mi capita di andare in un negozio Natura Sì faccio la scorta, ma spesso non ho tempo, e negli altri supermercati si trovano pochi tipi (spaghetti, penne, fusilli e farfalle!).

Questo piatto è delicatissimo, e indicato per palati raffinati. Se preferite piatti più saporiti dovrete fare un'altra scelta! Buonissimo appetito!

7 commenti:

Gunther ha detto...

mi piace questa tua interpretazione della carbonare con il pesce è una bella idea per imaparare a variare gli ingredienti in cucina

ELel ha detto...

Adoro la polpa di granchio! Sono entrata nel trip quest'estate e non ci sono ancora uscita!! Questa pasta è davvero spettacolare, te la copio sicuro!
PS: se vieni a trovarmi andiamo a fare la spesa insieme da NaturaSì ;))

ricetteleggere ha detto...

@Gunther: grazie mille!
@Ele: anche io! Si si che ci andiamo!

Letiziando ha detto...

Adoro la pasta con il pesce e questo saporino di mare cosi' delicato mi intriga molto. La provero' e poi ti faro' sapere ^_^

Un bacio e buona serata

nene ha detto...

la provero' stasera visto che sono strapiena di surimi, secondo te posso usare quelli tagliandoli sottili? :D

Lo ha detto...

ma che bella variante per la carbonara...gustosissima!

ricetteleggere ha detto...

Grazie a tutte!
@nene: col surimi non saprei perché la polpa di granchio forma una specie di crema con l'uovo e si amalgama (infatti dalla foto non sembra neanche che ci sia!). Forse però il surimi, tagliato a pezzetti, potrebbe spezzare la cremosità e marcare un po' di più il gusto...io proverei!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...